top of page

Ti senti nervoso? Come le radiazioni elettromagnetiche influenzano gli ormoni e il sistema endocrino




Se dovessi eliminare un sistema o un apparato principale dal tuo corpo, quale sceglieresti? l'apparato digerente? Il sistema nervoso? Forse il sistema immunitario?

Inutile dire che sarebbe una decisione molto difficile, per non dire impossibile. Ogni sistema nel tuo corpo svolge un ruolo regolatorio necessario a mantenerti vivo e in salute, e tutti i sistemi sono interconnessi in più modi. Leggi questo articolo del blog per scoprire come il cervello e l'intestino sono collegati, e come l'Elettrosmog influenza entrambi i sistemi.

In questo articolo, parleremo dil diabete, di adolescenti inquieti e delle funzioni sessuali: il sistema endocrino.


Proprio come altre parti del tuo corpo, anche il sistema endocrino può essere influenzato negativamente dalle radiazioni elettromagnetiche (EMF).

Poiché questo sistema controlla molte funzioni diverse nei nostri corpi, è importante capire come le radiazioni elettromagnetiche potrebbero interferire con i processi naturali di regolazione e cosa puoi fare per contrastare gli effetti dannosi.



Quale è il ruolo del sistema endocrino?


Il sistema endocrino è una rete composta da diverse ghiandole. Queste ghiandole secernono ormoni che aiutano le cellule a comunicare tra loro per svolgere le loro funzioni. La parola endocrino deriva dalle parole greche "endo", che significa all'interno, e "crinis", che significa secernere.

Le tre principali funzioni del sistema endocrino sono:

  • Produrre ormoni che controllano il tuo umore, la crescita e lo sviluppo, il metabolismo, gli organi e la riproduzione

  • Controllare il rilascio dei tuoi ormoni

  • Inviare gli ormoni nel flusso sanguigno in modo che possano viaggiare in tutto il corpo

Per capire il sistema endocrino, devi anzitutto comprendere cosa sono le ghiandole e gli ormoni.



 

Cosa sono le ghiandole?


Le ghiandole sono piccoli organi presenti in tutto il corpo che producono e rilasciano sostanze chiamate ormoni, i quali svolgono una funzione specifica nell'organismo. Ci sono due tipi di ghiandole: le ghiandole endocrine e le ghiandole esocrine.

Le ghiandole esocrine, come le ghiandole sudoripare, le ghiandole salivari e le ghiandole mucose, non fanno parte del sistema endocrino.

Le 8 principali ghiandole endocrine sono:

  • Ipotalamo

  • Ghiandola pituitaria

  • Ghiandole tiroidee e paratiroidi

  • Timo

  • Ghiandola surrenale

  • Ghiandola pineale

  • Pancreas

  • Organi riproduttivi (l'ovaio o i testicoli)


Distribuite in tutto il corpo, l'interconnessione tra queste ghiandole lavora per mantenere l'equilibrio interno del nostro organismo.



Cosa sono gli ormoni?

Come messaggeri chimici del nostro corpo, gli ormoni svolgono ruoli cruciali in innumerevoli processi corporei.

Gli ormoni viaggiano nel flusso sanguigno, ma solo alcuni possono collegarsi a specifici tipi di cellule. Come in un sistema di chiave e serratura, se un ormone è destinato a una determinata cellula, si legherà al suo sito recettoriale. In assenza di corrispondenza, non avrà alcun effetto sulla cellula.

Sebbene spesso si associ gli ormoni ai cambiamenti d'umore, essi sono responsabili di molto di più.

Dall'adolescenza alla salute sessuale, al sonno, al funzionamento del sistema immunitario e alla crescita muscolare, tutto è regolato dagli ormoni. Se ti senti felice, è probabile che il tuo ipotalamo abbia rilasciato dopamina e serotonina. Per mantenere i livelli di glucosio nel sangue, il pancreas produce insulina. Alcune parti del sistema endocrino lavorano in modo indipendente, mentre altre collaborano tra loro. Ad esempio, uno studio pubblicato su Frontiers in Immunology ha dimostrato che gli ormoni sessuali e i fattori ambientali (come le radiazioni elettromagnetiche) possono influenzare la risposta immunitaria.


Squilibri ormonali causati da disruptor endocrini


Quando gli ormoni sono in equilibrio, è più probabile sentirsi energici e vitali. Gli ormoni, essendo estremamente potenti, richiedono solo una leggera alterazione per disturbare l'omeostasi. Molte persone soffrono di squilibri ormonali, anche in assenza di pubertà, gravidanza, menopausa o altri periodi in cui gli ormoni subiscono naturalmente variazioni.

I sintomi dello squilibrio ormonale includono:

  • Cambiamenti di peso inspiegabili

  • Disturbi del sonno

  • Pelle secca o problematiche cutanee

  • Ossa fragili

  • Variazioni del glucosio nel sangue e diabete

  • Irritabilità e ansia

  • Depressione

  • Mal di testa

  • Affaticamento cronico

  • Gonfiore addominale

  • Stitichezza

  • Riduzione della libido

  • Diradamento dei capelli

  • Infertilità Questi sintomi possono influenzare in negativo il pensiero, il sentire e l'agire.

Le sostanze chimiche che alterano la naturale secrezione degli ormoni sono note come disruptor endocrini (DE). Tra queste rientrano pesticidi, ritardanti di fiamma, diossine, fitoestrogeni, ftalati in materiali plastici, composti perfluorurati in pentolame, parabeni, BHA e BPA, e altro ancora. La fonte principale di DE sono i combustibili fossili.

Benché questi disruptor endocrini siano legali e ampiamente impiegati nei beni di consumo, e alcuni siano addirittura presenti in maniera naturale in carne e soia, possono alterare le secrezioni ormonali.

Questa esposizione può causare impercettibili cambiamenti nel tuo corpo, facendoti sentire diverso e compromettendo le tue performance.

Infertilità, problemi di sonno, mal di testa e problemi cutanei sono problematiche comuni che molte persone accettano come normali. Tuttavia, è possibile che i disruptor endocrini siano così diffusi nella società moderna da poter interessare praticamente ognuno con squilibri ormonali.




Le Radiazioni Elettromagnetiche (EMF) come disruptor endocrino Anche se le radiazioni EMF non sono tecnicamente classificate come disruptor endocrini perché non si tratta di sostanze chimiche, possono causare effetti simili a quelli delle tossine ambientali. L'esposizione cronica alla radiazione EMF può avere un impatto profondo sul sistema endocrino.

Poiché il sistema endocrino è diffuso in tutto il corpo, le radiazioni EMF possono influenzarlo in molti modi. Esaminiamo i diversi modi in cui le radiazioni EMF possono influenzare le diverse funzioni di questo sistema.


La Melatonina e la Ghiandola Pineale

La melatonina, un ormone rilasciato dalla ghiandola pineale, è forse la più studiata per quanto riguarda la tecnologia e le radiazioni EMF. Le evidenze mostrano che l'esposizione statica alle radiazioni EMF può influenzare le secrezioni cicliche di melatonina in diverse specie. Uno degli effetti dei livelli alterati di melatonina è la perturbazione del ritmo circadiano naturale del corpo. La melatonina influisce anche sul ciclo riproduttivo, di cui si discuterà in seguito.


Metabolismo, Crescita e Sviluppo - Ghiandole Pituitarie e Surrenali

L'ipofisi, insieme alla ghiandola pineale, regola il metabolismo e la fisiologia del corpo. Alcuni degli ormoni che produce includono la crescita umana, lo stimolante della tiroide, lo stimolante del follicolo e il luteinizzante. Quando uno qualsiasi di questi ormoni viene influenzato da un disruptor, ciò può avere un impatto a cascata sulla crescita e lo sviluppo.

Anche le ghiandole surrenali influenzano il metabolismo del corpo. Uno studio ha scoperto che, dopo che i ratti sono stati esposti alla frequenza radio del telefono cellulare per sei ore al giorno nel corso di 4-8 settimane, ne è risultato un aumento dei livelli di ACTH e cortisolo, due diversi ormoni da stress. I ricercatori hanno scoperto che la radiazione induce significativi cambiamenti ormonali e strutturali nelle ghiandole surrenali.


A causa del ruolo che le ghiandole pituitarie e pineali svolgono nella crescita e nello sviluppo dei bambini, proteggere i bambini dalle radiazioni EMF è di importanza estrema.


Salute dell’Intestino - Pancreas

La salute dell'intestino è estremamente importante perché, ora che gli scienziati hanno una migliore comprensione della sua funzione, viene chiamato secondo cervello. La salute intestinale può influenzare i livelli ormonali, poiché sia la ghiandola surrenale che il pancreas si trovano nel sistema digerente.

Il pancreas aiuta a regolare il metabolismo degli zuccheri e produce insulina per farlo. Uno studio ha scoperto che le radiazioni EMF hanno influenzato la secrezione di insulina nei ratti. I risultati hanno mostrato che, dopo essere stati esposti a frequenze EMF per quattro ore al giorno per sei settimane, i livelli di insulina sono diminuiti. Dei livelli ridotti di insulina possono portare al diabete. Un altro studio condotto su ratti ha rilevato che l'esposizione giornaliera per sette ore al giorno, cinque giorni alla settimana, per trenta giorni, ha inciso sui livelli di glucosio nel sangue.



Funzione Sessuale e Riproduzione - Ovaie e Testicoli

Nelle donne, i cambiamenti neuroendocrini causati dalle radiazioni EMF provocano alterazioni ormonali nel sistema riproduttivo, che possono portare all'infertilità.

Le radiazioni EMF influenzano l'attività secretoria della ghiandola pineale. La ghiandola pineale produce melatonina - quando la sua produzione è alterata, si ha un effetto domino che arriva al sistema riproduttivo. I livelli di melatonina possono compromettere la produzione di steroidi sessuali gonadici. Uno studio ha rilevato che i cambiamenti neuroendocrinologici venivano ritenuti la principale causa dell'infertilità con l'avanzare dell'età. Un altro studio ha rivelato che quando le mucche erano esposte alle radiazioni EMF, il loro ciclo estrale si è allungato, il che comporta una diminuzione dell'ovulazione.

Per quanto riguarda gli uomini, negli ultimi anni si è verificato un netto calo della fertilità maschile in tutto il mondo. In alcuni paesi del primo mondo, tra cui Stati Uniti e Emirati Arabi Uniti, si è registrato un aumento dell'infertilità del 30% dal 1980. I conteggi dello sperma nei paesi del primo mondo sono diminuiti del 50% dal 1973. Unicamente (o no), durante lo stesso periodo, la tecnologia è diventata un pilastro della nostra vita quotidiana, aumentando l'esposizione giornaliera alle radiazioni EMF. Molti studi hanno dimostrato che le radiazioni EMF hanno un effetto dannoso sulla produzione degli ormoni sessuali, compromettendo così la funzione sessuale e l'attività riproduttiva.

Sono noti effetti collaterali causati dalle radiazioni EMF sia sulla struttura fisica che chimica del sistema riproduttivo, quindi è meglio praticare una tecnologia sicura per proteggere la propria salute riproduttiva.

Salute Mentale - Ghiandola Pineale, Regione Ipotalamica


Gli ormoni sono strettamente legati non solo alla salute fisica di una persona, ma anche al benessere mentale.

Ad esempio, sia gli uomini sia le donne possono essere negativamente influenzati da squilibri surrenali: persone con squilibri surrenali spesso sperimentano ansia, depressione e insonnia. I cambiamenti ormonali derivanti dalle radiazioni EMF potrebbero solo peggiorare i problemi di salute mentale.





Le radiazioni EMF aumentano gli ioni di calcio nelle nostre cellule attivando un sensore di tensione nelle membrane delle cellule stesse. L'attivazione del canale del calcio voltaggio-dipendente (VGCC) è direttamente correlata al rilascio di neurotrasmettitori nel cervello e al rilascio di ormoni da parte delle cellule neuroendocrine.

Inizialmente, nell'ipofisi e nell'ipotalamo, l'esposizione alle radiazioni EMF provoca livelli più elevati di secrezione ormonale. Ma, con l'esposizione a lungo termine, le cellule si consumano, portando a livelli di secrezione più bassi, e infine all'apoptosi.

La ghiandola pineale si trova nella regione ipotalamica del cervello, che ha un ruolo nel controllo della risposta emotiva. Quando le radiazioni EMF alterano la produzione di ormoni, influiscono sullo stato d'animo della persona.

L'asse ipotalamo-ipofisi-surrenalico (HPA) può svolgere un ruolo nell'umore e persino nella depressione. L'asse HPA è l'origine della risposta allo stress nei nostri corpi. In caso di stress, vengono rilasciati ormoni corticotropina (CRH) dall'ipotalamo, che quindi si dirigono verso l'ipofisi. Una volta che l'ipofisi riceve quegli ormoni, secerne ACTH nel flusso sanguigno, avvisando la ghiandola surrenale di produrre e rilasciare cortisolo. Lo stress provoca una reazione a catena di secrezione ormonale, che ha diversi effetti fisici sul tuo corpo, come il battito cardiaco, la tensione muscolare e il respiro affannoso. Studi hanno dimostrato che le persone depresse presentano tipicamente livelli più alti di CRH. Da uno studio citato nella sezione precedente, sappiamo che l'esposizione alle radiazioni aumenta gli ormoni da stress, il che non fa ben sperare per il benessere mentale di una persona.

In base alle scoperte, i ricercatori ritengono che l'esposizione continuativa agli ormoni da stress inibisca la crescita delle cellule nervose nell'ippocampo, la parte del cervello che elabora la memoria a lungo termine e il ricordo. Negli studi che hanno esaminato la composizione fisica dei cervelli, è stato osservato che l'ippocampo era più piccolo nei cervelli di alcune persone depresse.

Problemi con la salute mentale possono anche essere innescati da livelli di tiroide inadeguati. Troppi ormoni tiroidei, noti come ipertiroidismo, possono causare sintomi di tipo maniacale. Troppo pochi ormoni tiroidei, ovvero ipotiroidismo, possono portare alla depressione.

La salute mentale in generale è molto importante da riconoscere e comprendere. Ma, è necessario affrontare specificamente la depressione. La depressione è una questione molto complessa, ma deriva, in parte, da uno squilibrio chimico nel cervello.


Nel corso del nostro approfondimento sull'elettrosmog e i suoi effetti sul sistema endocrino e sull'umore, abbiamo illustrato come la costante esposizione a campi elettromagnetici possa incidere sul nostro benessere generale. In un mondo sempre più connesso, diventa indispensabile tutelare la propria sfera personale da tali influenze dannose. Considerando l'importanza di preservare uno stato di equilibrio fisico e mentale, potrebbe essere opportuno esplorare soluzioni innovative. A tal proposito, i Biomagneti al silicio L.A.M.® distribuiti da MPetica si presentano come una preziosa risorsa, offrendo la possibilità di creare uno scudo protettivo contro l'elettrosmog.

Questa forma di protezione consente di preservare la propria tranquillità, pur rimanendo in armonia con l'ambiente circostante." Per approfondire e ricevere tutte le informazioni sui Biomagneti al silicio L.A.M. visita il nostro sito www.mpetica.com



Il Team MPetica

399 visualizzazioni0 commenti

Kommentare


bottom of page